Oscar 2020 - i vincitori

Oscar 2020

Il protagonista indiscusso degli Oscar 2020

Quest’anno non c’è dubbio: la statuetta d’oro degli Oscar vede come protagonista indiscusso il film Parasite, diretto dal sudcoreano Bong Joon-ho.
Dopo aver conquistato il primato come primo film sudcoreano a vincere laPalma d’oro alla 72° edizione del Festival di Cannes, entra nella storia di una delle notti più attese dell’anno aggiudicandosi ben quattro Oscar:

  • Miglior film, prima volta nella storia degli Oscar che questo riconoscimento viene vinto da un lungometraggio non in lingua inglese;
  • Miglior film internazionale;
  • Migliore sceneggiatura;
  • Migliore regia.

Nonostante l’incredibile standing ovation però Bong Joon-ho è riuscito a regalarci un momento di grandissima e rara umiltà tra professionisti: nel momento in cui lo hanno chiamato per ricevere la statuetta come migliore regista, si è inchinato davanti ai vicini e iconici Scorsese, Tarantino, Mendes e Tedd Philips.

Durante il discorso ha inoltre affermato:

Quando studiavo cinema, ciò che più mi è rimasto nel cuore è la frase: più si è personali più si è creativi. E quella frase l’ha detta Scorsese che ho studiato a scuola.

Oscar 2020: Joaquin Phoenix vince per Joker

La statuetta come migliore attore protagonista viene invece meritatamente consegnata nelle mani di Joaquin Phoenix per la sua monumentale interpretazione di Joker nell’omonimo film.

Alla fine del suo toccante discorso sull’uguaglianza, cita con commozione lo scomparso fratello River con la frase:

Quando mio fratello aveva 17 anni scrisse: corri verso il rifugio con amore e la pace giungerà

sottolineando l’importanza di amarsi l’un l’altro indipendentemente dal colore della pelle o dall’estrazione sociale.

Joker vince anche il premio come miglior colonna sonora incisa dall’islandese Hildur Guðnadóttir.

Oscar 2020: Renee Zellweger è la Migliore Attrice

La controparte al femminile di Joaquin Phoenix è la grintosa ed affascinante Renée Zellweger per la sua interpretazione nel film Judy.

 

Oscar 2020: gli altri vincitori

Il film 1917 vince tre Oscar gareggiando quasi al fianco di Parasite in quantità di statuine: come miglior fotografiamiglior sonoromigliori effetti speciali.
Comunque Quentin Tarantino non passa certo inosservato con la sua pellicola C’era una volta Hollywood che ottiene l’Oscar come migliore attore non protagonista per lo statuario Brad Pitt e come miglior production designer.

Due Oscar vanno anche al film Ford vs. Ferrari come miglior montaggio e miglior sound editing, un Oscar va all’attrice Laura Dern come migliore attrice non protagonista nel film Marriage Story di Noah Baumbach, un Oscar va al film Piccole donne come migliori costumi e un altro va al film Bombshell come miglior trucco.

Cine TV e Action Pro Roma spettacolo sulla Shoa, cultura e spettacolo, filastrocche della nera luce, giorno della memoria, Istituto cinematografico Rossellini, sensibilizzazione e arte, spettacolo Action Pro, spettacolo sulla Shoa, Teatro sociale

Copyright 2018 ActionPRO | Tutti i Diritti Riservati.

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY 

Ciao! Hai qualche domanda?
ACTION PRO®
Hai domande?