fbpx
  • Home
  • attori famosi scuole recitazione

Tag: attori famosi scuole recitazione

insegnanti action pro

Come scegliere una buona scuola di recitazione

7 Consigli utili per scegliere una Scuola di Recitazione

Scegliere una buona scuola di recitazione tra le copiose accademie esistenti e peraltro sempre in continuo aumento, può essere un’impresa ardua ma ce ne sarà sicuramente una giusta per te.
La questione fondamentale è: quale?
Considerando che, specialmente per attori alle prime armi, la scelta si basa su valutazioni astratte che solitamente sfociano in una spesa piuttosto ingente ed in un impegno che dura dai 2 anni in su, è bene munirsi di alcuni punti fermi prima di affrontarla.

1. Definire l’obiettivo

Il primo punto fondamentale è avere chiaro il proprio obiettivo. 

Le specializzazioni sono tantissime ormai e sebbene è vero che un attore è completo quando sa destreggiare molteplici e diverse forme d’espressione del proprio talento, è anche vero che da qualche parte bisogna pur cominciare.
La maggior parte delle scuole offrono una formazione poliedrica, ma andando a guardare attentamente il programma si può intuire quali siano le aree macroscopiche di specializzazione. Film/TV – Teatro – Musical – Performance – Teatro Fisico etc. È importante conoscere le proprie inclinazioni e capire cos’è che vi guida ed in quale direzione.

La formazione nella recitazione non finisce mai quindi ci sarà sempre modo di approfondire ulteriori aspetti creativi, per cui non abbiate paura di fare una scelta specifica all’inizio.

2. Basarsi su notizie e criteri attuali

Moltissime scuole godono di un prestigio ed un nome che le precede. Il che può essere sinonimo di costante ed indiscutibile qualità, ma può rivelarsi uno specchietto per le allodole essendo il nome associato a figure importanti del mondo dello spettacolo che vi gravitavano intorno 50 anni fa, o giù di lì.

Nell’effettuare la scelta quindi, non basatevi solo sul nome, verificate chi vi insegna attualmente, cosa dicono della scuola gli alunni che ne fanno parte o ne hanno fatto parte recentemente.

 

3. Ricercare gli insegnanti e gli alunni

Questo punto si collega al consiglio precedente. È il 2019, internet e i social media permettono di trovare informazioni pressapoco su chiunque.  Cercate gli insegnanti, le persone che lavorano o gravitano intorno alla scuola che state prendendo in considerazione. Prima di scegliere una buona scuola di recitazione, verificate la visione artistica di chi ne fa parte e chiedetevi se vi appartiene o meno. Se possibile trovate anche persone che vi hanno studiato e chiedete loro cosa ne pensano, quali sono i pro e i contro del percorso che hanno completato.

 

4. Visitare la scuola di recitazione

Proprio per evitare che la scelta si basi su criteri meramente astratti, recatevi sul luogo. Visitate la struttura, fate domande, cercate di capire quale sensazione vi stimola il luogo e le persone a pelle.
Non limitatevi alla ricerca su internet (è un preliminare molto efficace, ma è solo l’inizio) e, soprattutto, se vi offrono la possibilità di partecipare a lezioni aperte o a corsi propedeutici, partecipate!
Il miglior modo per sapere se qualcosa ci appartiene o meno è provarla, toccare con mano per avere un’esperienza e decidere di pancia e non di testa. 

 

5. Il metodo nella Recitazione

Ricordare sempre che il metodo che si sta creando è il proprio e di nessun altro. In altre parole, portate tutto il rispetto del mondo per le varie tecniche e chi le ha inventate – ce ne sono davvero tantissime ed è un processo affascinante quello di scoprire e conoscere i diversi modus operandi di ciascuna – ma quando si tratta di scegliere, è importante stabilire cosa funziona per noi e cosa no.

L’essere “puristi” e dover applicare una tecnica a tutti costi, perché abbiamo sentito dire che è fenomenale o perché il nostro insegnante garantisce sia la migliore e vada applicata in maniera ortodossa e a qualunque costo, può rivelarsi alquanto dannoso. In questo processo è necessaria tanta onestà intellettuale per nutrire il proprio talento di ciò che davvero lo rinforza, resistendo la tentazione di abbuffarsi di tecnica a qualunque costo.

È anche qui consigliato un processo esperienziale. Provare, provare, provare con impegno integrale quello che viene dato dagli insegnanti. Provare diverse tecniche e diversi approcci se se ne ha la possibilità. Scartare quanto non funziona, tenere quello che rinforza.

 

6. Scegliere la scuola senza paure

non avere paura di cambiare idea: la scelta non è definitiva, non vi incatena ad un percorso prefissato solo perché lo avete deciso in un primo momento. Parte della bellezza dell’essere in continuo movimento in una disciplina come quella della recitazione è proprio che è fatta di continui cambiamenti. Il che è tanto bello quanto terrificante.

Per molte professioni esiste un percorso prefissato che, piaccia o no, è necessario completare per essere in grado di praticare. Per la recitazione non è così, anzi.

È doveroso effettuare periodicamente un esame con se stessi per valutare se la via formativa intrapresa è ancora produttiva o meno. A volte ci vogliono mesi per rendersi conto di trovarsi davanti ad un pessimo insegnante, o semplicemente all’interno di un percorso che non fa per noi. È necessario non farsi spaventare dall’idea che “ormai devo finire quello che cominciato” perché a farne le spese sarà solo ed esclusivamente la vostra crescita ed il vostro lavoro.

 

7. L’istinto: la tecnica migliore

La tecnica migliore del mondo: seguire il proprio istinto.

Nel prendere le decisioni sulle eventuali scuole da provare, nell’approcciare le diverse tecniche di recitazione, nel buttarsi sullo studio di un pezzo o di un personaggio la cosa più preziosa che un attore può fare è ascoltare il proprio istinto. Questo è lo strumento più fine che un attore ha, troppo spesso trascurato per dare spazio ad una più affidabile razionalità. L’istinto dell’attore si coltiva h-24.

Imparare a capire il proprio e ad accettarne i consigli è di per sé una delle migliori  scuole che ci sia.

Copyright 2018 ActionPRO | Tutti i Diritti Riservati.

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY